Art. 1

DENOMINAZIONE SEDE - DURATA

  • E' costituta tra i genitori di soggetti handicappati assistiti da "La Nostra Famiglia" l’associazione Nazionale Genitori de "La Nostra Famiglia".

  • L'Associazione è apolitica; non ha scopo di lucro.

  • La Sede è in Ponte Lambro (Como) presso l'Associazione "La Nostra Famiglia", in via Don Luigi Monza, 1.

  • La sua durata è illimitata.

Art. 2

SEZIONI - ORGANIZZAZIONE - ATTIVITA'

  • Presso le seguenti Sedi de "La Nostra Famiglia":

  • Ponte Lambro (Como) - Bosisio Parini (Como) - Lecco (Como) - Vedano Olona (Varese) - Varazze (Savona) - Conegliano Veneto (Treviso) - Treviso - Padova - Vicenza - Caorle (Venezia) - S.Vito al Tagliamento (Pordenone) - Udine - Ostuni (Brindisi) Brindisi, nonché presso la Sezione per l'inserimento sociale "Faure Soldini" di Como è costituita una Sezione alla quale è garantita la partecipazione agli Organi direttivi dell'Associazione previsti dall'art. 6.

  • I genitori delle rimanenti Sedi de "La Nostra Famiglia", presso le quali non esiste una Sezione autonoma, sono collegati alla più vicina Sezione costituita, fatto salvo il diritto di costituirsi autonomamente mediante la ratifica di cui al successivo comma. Ogni nuova Sezione costituita acquisisce automaticamente i diritti previsti per le Sezioni già costituite.

  • Ogni Sezione dovrà darsi un proprio regolamento che deve essere ratificato dal Comitato Direttivo dell'Associazione, previa valutazione della sua aderenza allo Statuto.

  • Le Sezioni assumono ogni iniziativa ritenuta idonea a perseguire le finalità statutarie e provvedono al finanziamento delle proprie attività.

  • Le Sezioni, per il coordinamento delle attività, danno vita a Comitati interregionali corrispondenti ai seguenti Distretti territoriali: Liguria e Lombardia - Veneto e Friuli Venezia Giulia - Centro e Sud Italia.

Art. 3

SOCI

  • Fanno parte dell'Associazione i genitori ed i tutori degli assistiti:

    - dai Centri polivalenti di riabilitazione de "La Nostra Famiglia"

    - dai Centri di inserimento sociale che accettino il presente Statuto mediante sottoscrizione della copia depositata presso ogni Sezione.

  • I genitori dei dimessi manterranno la qualità di socio purché ne facciano annualmente richiesta alla propria sezione.

  • Ogni Sezione dovrà aggiornare annualmente l'elenco dei propri Soci.

 

Art. 4

SCOPI

  • L'Associazione si propone di:

  • a - promuovere uno scambio di idee e di esperienze tra i genitori al fine di un reciproco aiuto ed aggiornamento sui problemi dell'educazione dei figli, del loro recupero e del loro inserimento sociale

  • b - sostenere ed appoggiare in un quadro di collaborazione e di partecipazione i problemi operativi ed i criteri pedagogico educativi dell'Associazione "La Nostra Famiglia" ed in particolare delle equipes direttive dei Centri, specie ove l'apporto diretto dei genitori può risultare necessario o più efficace, fatta salva l'autonomia di scelte e di attività de "La Nostra Famiglia "

  • c - intervenire sollecitando le Autorità civili ricercandone la collaborazione e l'intesa allo scopo di assicurare agli assistiti ed in generale ai soggetti handicappati una adeguata legislazione sociale e l'attuazione di opportuni interventi assistenziali ad ogni livello;

  • d - diffondere la conoscenza di tutte le attività dell'Associazione, dei problemi attinenti al recupero mediante:

    • - la utilizzazione dei mezzi di comunicazione sociale
      - la collaborazione alla redazione e alla diffusione delle pubblicazioni de "La Nostra Famiglia"
      - la partecipazione alla vita della scuola in tutte le sue espressioni
      - la partecipazione al dibattito culturale in atto
  • e - inserirsi negli organismi di base previsti dalle legislazioni regionali e nelle associazioni affini per rappresentare ufficialmente gli interessi specifici degli associati

  • f - attuare in collaborazione con gli operatori dei Centri iniziative varie di ordine ricreativo, culturale, sociale e religioso a vantaggio di tutti gli assistiti

  • g - promuovere e sostenere iniziative volte all'assistenza ed all'inserimento sociale dei dimessi anche con la creazione di apposite strutture.

Art. 5

RAPPORTI CON ENTI ED ASSOCIAZIONI

  • L'Associazione ricerca e mantiene rapporti di collaborazione e di stretto collegamento con il "Gruppo Amici" de "La Nostra Famiglia", anche promuovendo e realizzando iniziative comuni.

  • L'Associazione, fatta salva, in ogni caso la propria autonomia statutaria, potrà aderire a tutte quelle istituzioni che, ad ogni livello, svolgono azioni che possono favorire la migliore realizzazione dei suoi scopi con deliberazione del consiglio Nazionale.

Art. 6

ORGANI DELL'ASSOCIAZIONE

  • Sono Organi dell'Associazione:

    - le Assemblee di Sezione
    - il Consiglio Nazionale
    - il Presidente
    - il Comitato Direttivo
  • Gli organi elettivi durano in carica tre anni.

Art. 7

ASSEMBLEE DI SEZIONE - COMPOSIZIONI - ATTRIBUZIONI

  • Le Assemblee di Sezione sono costituite dagli associati delle singole Sezioni. Eleggono i propri rappresentanti nei vari organismi a livello sezionale, interregionale, nazionale, e gestiscono l'attività dell'Associazione a livello di Sezione, secondo i propri regolamenti.
  • Nelle elezioni non sono ammesse deleghe, per le altre delibere gestionali é consentita una sola delega.

Art. 8

CONSIGLIO NAZIONALE - COMPOSIZIONE

  • Il Consiglio Nazionale é composto da:

    - i Presidenti delle Sezioni o i loro Delegati
    - un Genitore per ogni 200 assistiti e frazione superiore a 100, con un minimo di 1 per ogni
    Sezione
    - un rappresentante dell'Associazione de "La Nostra Famiglia" per ciascuna Sezione
    - il Comitato Direttivo.

Art. 9

CONSIGLIO NAZIONALE - ATTRIBUZIONI

  • Il Consiglio Nazionale:

    a) esamina e discute i problemi di ordine generale che interessano l'Associazione e formula voti e proposte
    b) elegge nel proprio ambito il Presidente ed i due vice-Presidenti
    e) delibera le eventuali modifiche dello statato
    d) provvede alla sostituzione e reintegrazione dei membri decaduti o dimissionari.

Art. 10

CONSIGLIO NAZIONALE CONVOCAZIONE RIUNIONI

  • Il Consiglio Nazionale si riunisce in via ordinaria almeno tre volte all'anno su convocazione scritta del presidente.

  • Si riunisce in sessione straordinaria ogni volta che é necessario, su richiesta scritta del Comitato Direttivo o della maggioranza dei propri membri purché nella domanda vengano indicati gli argomenti da trattare.

  • E' validamente costituito se é presente la maggioranza dei suoi membri.

  • Le delibere sono valide con voto favorevole dei 2/3 dei presenti.

  • Per esse non sono consentite deleghe.

  • Alle riunioni del consiglio Nazionale possono partecipare, senza diritto di voto:

    - i genitori che lo desiderano
    - gli operatori ed esperti su invito del comitato Direttivo
    - i membri del consiglio del "Gruppo Amici" su invito del Comitato Direttivo
    - gli ex-allievi dei Centri de "La Nostra Famiglia" che ne facciano richiesta.

Art. 11

PRESIDENTE DELL'ASSOCIAZIONE

  • Il presidente é il legale Rappresentante dell'Associazione.

  • E' eletto dal consiglio Nazionale tra i presidenti di Sezione a scrutinio segreto, a maggioranza dei 2/3 in prima votazione e a maggioranza semplice nella successiva.

  • Presiede le riunioni del consiglio Nazionale e del comitato Direttivo e coordina le attività dell'Associazione.

  • Il Presidente impedito o assente é sostituito da un vice-Presidente da lui designato.

Art. 12

COMITATO DIRETTIVO - COMPOSIZIONE

  • Il Comitato Direttivo é composto:

    - dal presidente dell'Associazione
    - dalla presidente dell'Associazione "La Nostra Famiglia " o da un suo designato
    - da due membri eletti dal consiglio Nazionale in rappresentanza dei Comitati Interregionali previsti dagli artt. 20 e 90, che assumono la carica di vice-Presidenti dell’Associazione, i due vice-presidenti devono essere prescelti in ciascuno dei due Comitati Interregionali diversi da quello cui appartiene il presidente
    - da un membro designato da "La Nostra Famiglia

Art. 13

COMITATO DIRETTIVO - ATTRIBUZIONI - RIUNIONI

  • Il Comitato Direttivo:

    a) formula proposte al Consiglio Nazionale e ne esegue le deliberarazioni
    b) ratifica i regolamenti delle singole sezioni
    e) segue ed incoraggia l'attività delle Sezioni nelle linee stabilite dal consiglio nazionale
    d) convoca in via straordinaria il consiglio nazionale, predisponendone l'ordine del Giorno
    e) promuove tutte le iniziative volte a realizzare gli scopi dell'Associazione
  • Il comitato si riunisce con opportuna frequenza su iniziativa dei presidente e decide a maggioranza dei suoi membri

Art. 14

SEGRETERIA

  • Responsabile della segreteria é il segretario, nominato dal Presidente dell'Associazione, che svolge le proprie funzioni sia nel comitato Direttivo, sia nel consiglio Nazionale, senza diritto di voto e redige i verbali, cura la corrispondenza ed é responsabile della regolare tenuta degli atti e della documentazione dell'Associazione.

  • Le spese relative al funzionamento della segreteria, dell'Associazione sono a carico delle Sezioni.

Art. 15

SCIOGLIMENTO DELL'ASSOCIAZIONE

  • Per lo scioglimento dell'Associazione è richiesta:

    - proposta espressa per iscritto da almeno 2/3 dei membri del consiglio nazionale
    - convocazione degli associati nelle singole sezioni
    - voto favorevole dei trequarti degli associati da conteggiare complessivamente tra tutte le Sezioni.
  • Il Consiglio Nazionale controlla dai verbali delle Sezioni l'esito della votazione e delibera di conseguenza.